Salvatore Pilotta - Official Site - Haec obtinui per ea quae feci
» Il Presepe di Pentema
I cassetti della memoria > Le gite > Il Presepe di Pentema

Piera, Melania, Roberto ed io il giorno 30.12.2006 siamo andati a visitare il Presepe di Pentema e Roberto ha voluto ricordare questa giornata:


PENTEMA ED IL SUO PRESEPE


Pentema un tipico paesino dell’Appennino ligure, ci meraviglia già al primo sguardo quando ci appare, appena scavalcato il crinale, nella sua forma pur così tipica per noi genovesi: un gruppo di case, addossate , ognuna quasi in difesa dell’altra, strette attorno alla grande Chiesa, con un bel campanile svettante.

Le condizioni di vita dura, poche risorse economiche, difficili comunicazioni, avevano determinato nel tempo il quasi completo abbandono del paesino, così come era stato il destino di tanti paesi del nostro entroterra.

Ma per Pentema il destino ha voluto qualcosa di diverso: grazie ai figli ed ai nipoti della gente che un tempo lì viveva, le case sono state conservate e restaurate tanto che oggi il paesino sembra rinato a nuova vita.

Ma tanti volonterosi non si sono accontentati del presente, ed hanno tanto lavorato per far riemergere un passato fatto di usanze, costumi,luoghi di vita di tutti i giorni, direttamente ambientati in quelle case, dove veramente per tanto tempo quella vita era trascorsa.

E’ nato cosi’ il “Presepe di Pentema”, che in definitiva è un affresco in ambienti reali che illustra spaccati di vita dei tempi passati, non tanto remoti come taluno potrebbe pensare, ma che forse qualcuno di noi può ancora ricordare:

Ed è questo il fascino di questi ambienti, così abilmente riadattati,con una ricerca del dettaglio originale veramente unica.

I mestieri, la vita di tutti i giorni, la scuola ,le case e gli arredi di una volta, si svelano in un percorso attraverso le stradine del paese, in una realtà straordinaria che lascia commossi ed affascinati.

La documentazione fotografica di Salvatore è illuminante.

Guardiamola insieme e sarà come rituffarci in un passato, che forse ci ricorderà alcun cose che sono state anche nostre e magari in qualcuno di noi nascerà una voglia di conoscenza che ci porterà in quel di Pentema.

Vedrete! Ognuno di noi si sentirà un po’ più arricchito.

20 gennaio 2007

Roberto Veneziani.
 

Non rimane altro che vedere le fotografie nella foto gallery