Salvatore Pilotta - Official Site - Haec obtinui per ea quae feci

 

Cornigliano Ligure - Lo scomparso Castello Raggio

 

 

 

Quanto viene sotto riportato è contenuto in "La storia di Cornigliano" supplemento al n. 62 di "Monografie e Documenti su Genova" e i dati e le notizie esposte sono state raccolte e redatte dal Signor Roberto Bruno Lorenzo per Valenti editore .  

Ormai scomparso, ma sempre vivo nel cuore dei Corniglianesi, è l’immagine imponente e maestosa del castello, fatto costruire nel 1881 dal conte Edilio Raggio, sull’isola detta di S. Andrea, dove sorgeva un tempo l’antico cenobio dell’Ordine dei Benedettini, poi trasferiti nella sede più a monte, essendo questo antico cenobio trasformato in polveriera.

Su disegno dell’Ing. Rovelli, il Castello si ergeva su tre piani con a fianco una torre tutta adorna di arabeschi, archi e colonnette.

Nel 1892 in occasione dei festeggiamenti Colombiani ospitò i reali d’Italia.

Distrutto dagli eventi bellici, saccheggiato dagli occupanti e da quanti ne vollero approfittare, ridotto ad un impoverito scheletro, venne abbattuto nell’anno 1954 per far posto all’ormai avanzato complesso siderurgico O. Sinigalia e poi Italsider.

Mi corre l'obbligo circa l'anno di abbattimento, 1954 sopra riportato, che altri datano diversamente la demolizione del Castello Raggio:

Wikipedia 14 aprile 1951. Vedi  https://it.wikipedia.org/wiki/Castello_Raggio;

Guida di Genova 14 aprile 1951. Vedi  http://www.guidadigenova.it/storia-genova/cornigliano/;

Il mugugno Genovese 14 aprile 1951. Vedi  https://www.ilmugugnogenovese.it/castello-raggio/.

Viene quindi da pensare che la data 1954 sia errata ma non potevo cambiare ciò che fedelmente ho riportato. 

 

 

   

 

Le cartoline ed il supplemento sono di mia proprietà.   

25 marzo 2019